Pagine

venerdì 2 marzo 2012

Ciao Lucio

Grazie per aver accompagnato la mia vita, con un padre che ti ama, che in auto ci faceva ascoltare la  tua musica, ed in coro si cantava a squarciagola, andando dietro la tua voce.
Grazie perchè le tue canzoni sono come dei timbri nella mia mente, ascoltandoti riaffiorano ricordi che altrimenti avrei rimosso o non sarebbero ritorati a galla.

A casa rincorrevo mio fratello girando intorno il divano sotto le note di "Attenti al Lupo" durante il Festivalbar.
Lo ammetto durante una gita in montagna,  non si arrivava mai, quasi ti ho odiato a forza di girare e rigirare quella cassetta nell'autoradio..., ogni volta che ci penso, ho il sorriso sulla labbra.

Ora sono io che voglio ricordarti e ringraziarti, la perla più preziosa, che mi voglio tenere stretta, è recentissina a San Remo per la tua "Nanì". 
Biscottino immobile, guarda a testa all'insù la televisione, parte la tua musica, il mio mini ballerino inizia a fare le piroette, gira su se stesso sorridente muove avanti e indietro le braccine, prova a prendere il ritmo.
Lo guardiamo con stupore, con gioia,  poi improvvisamente corre ticchettando verso di me, vuole essere preso in braccio, io lo so perchè...
Lo abbraccio, gli dò un bacio e guancia a guancia, tutti e due sorridenti, ci mettiamo a ballare il tuo lento d'amore.

Sei stato e ancora sarai la colonna sonora di alcuni dei momenti più belli della mia vita.
Grazie, veramente grazie

...ti volti e vedi la tua vita
come la scia di un’elica
ma sì, è la vita che finisce,
ma lui non ci pensò poi tanto
anzi si sentiva già felice,
e ricominciò il suo canto...

Caruso
Lucio Dalla

4 commenti:

  1. I tuoi ricordi legati a questo cantautore sono dolcissimi, Valentina.
    G

    RispondiElimina
  2. ....mi hai davvero commossa....

    RispondiElimina
  3. Che splendidi ricordi e che bello il modo in cui li hai raccontati. Un modo dolce e delicato per ricordarlo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...